dima
  • People Resolve Community

    Esigenza:
    In questo caso, il cliente non è una sola società, ma un pool di tre aziende: Confindustria Emilia Romagna Ricerca, DemoCenter-Sipe, Reggio Emilia Innovazione. Quando sono arrivate da noi, queste tre realtà avevano deciso di creare un evento sperimentale per la creazione di network trasversali, con lo scopo di favorire la nascita di contatti e di reti all’interno di alcuni ambiti stabiliti. Prima dell’evento, bisognava creare una comunità di persone che avrebbero discusso fra loro e avrebbero fatto emergere alcuni temi che sarebbero poi stati sviluppati durante l’evento. Avevano già una data certa per l’evento e mancavano circa 4 mesi.

    Problemi:
    Il primo problema era ovvio: il tempo a disposizione era pochissimo.
    Bisognava definire il nome, il logo e la completa strategia di comunicazione perché l’evento non fosse un fiasco.
    Altri problemi erano le difficoltà di mettere d’accordo e far rimanere aggiornati sulle decisioni prese, tutte le realtà coinvolte e lo spingere gli utenti a fare qualcosa di dispendioso come creare legami con sconosciuti e far venir fuori degli argomenti costruttivi in poco tempo.
    Inoltre non era semplice riuscire a comunicare efficacemente la complessità dell’iniziativa e dei temi che si volevano affrontare.

    Soluzioni:
    Il team dell’agenzia, in collaborazione con le tre realtà clienti, è riuscita in poco tempo a trovare un nome ed un logo che comunicasse l’idea di fondo dell’iniziativa, cioè la creazione di una comunità, innovativa e tecnologica, che attraverso le diversità dei partecipanti arrivasse a soluzioni innovative, traducibili in idee di business.
    Come creare in poco tempo la comunità?
    In tempo record abbiamo creato un sito internet dotato di una community, in cui gli utenti potessero iscriversi, raccontarsi, conoscersi ed interagire.
    Per farlo in così poco tempo, ovviamente, non si poteva sviluppare da zero un software ad hoc, quindi si è scelto di puntare sull’open source. Quindi Joomla come CMS per il sito e un sofware per community trovabile in commercio, ovviamente personalizzato alle esigenze del cliente dal nostro team di sviluppatori.
    Come presentare il progetto e invitare utenti?
    Abbiamo creato un video di 1 minuto circa, con uno stile fumettistico, per sdrammatizzare l’argomento, attirare l’attenzione e farlo girare sul web.

    Abbiamo aperto vari social network per aumentare la circolazione dei contenuti del sito e abbiamo realizzato alcuni altri video con esperti dei temi trattati nella comunity che introducevano gli argomenti.
    Eccone un esempio:

    Un inciso:
    La scelta dei video è stata dettata dalla duttilità del mezzo, veicolabile su social, siti, newsletter, ecc.. e dall’esperienza: l’evoluzione del web degli ultimi anni è evidente: immagini e video sono i contenuti di maggior successo, per l’immediatezza e la velocità di fruizione che consentono. Molto testo stanca, specie se l’argomento non è semplice.
    Volete una prova? Provate a pensare all’evoluzione temporale degli ultimi anni. Si è passati dai blog (molto testo) ai social come facebook (meno testo) a twitter (140 caratteri) a Pinterst (solo immagini).
    Sempre per questo motivo abbiamo realizzato anche un’altra serie di video in cui collaboratori del progetto ed esperti dei vari settori, introducevano i vari argomenti della community.
    Questo ci ha permesso di creare contenuti facilmente utilizzabili dagli utenti e allo stesso tempo di sfruttare la credibilità e l’autorevolezza degli esperti che hanno prestato la loro immagine.
    Per l’evento abbiamo poi preparato la grafica coordinata per poter “vestire” il luogo scelto e brandizzare ogni gadget e ogni momento della giornata.
    Menzione particolare va fatta per il premio e il gadget di ricordo per i partecipanti che è stato ideato a partire da un oggetto brevettato da una delle aziende che CERR voleva coinvolgere nel progetto e ha coniugato originalità, semplicità e design.

    Risultati:
    Il risultati ottenuti, non solo grazie al nostro lavoro ovviamente, sono stati ottimi, con un numero di partecipanti elevato ed una community online che continua ad essere vitale anche dopo l’evento.

    www.peopleresolve.com

    Share Button